150 anziani delle CRA di Società Dolce dell’Emilia, in gita al mare

“Residenze aperte” è il motto delle strutture e dei centri diurni per anziani di Società Dolce. La maggior parte delle attività per il tempo libero sono infatti pensate con un’apertura all’esterno, sia ospitando associazioni, bambini delle scuole, gruppi del territorio sia favorendo le uscite delle persone che nelle CRA  vivono, o nei centri diurni trascorrono gran parte della giornata.

Partecipazione a feste, sagre, eventi sportivi, la visita a Roma per l’udienza privata dal Papa, il bike trek in Val di Zena, la visita alla Fiera d’Oriente, la passeggiata al Lido di Casalecchio, sono solo alcuni degli esempi di uscite realizzate lo scorso anno.

Qualche giorno fa, complice la calura, è arrivato il momento della gita al mare.

I 60 anziani del Centro sociale “Giusti” di Pianoro e della CRA “Casalino” di Loiano sono approdati a Rivabella, per una saporita mangiata di pesce in riva al mare, mentre da  Centro diurno “Cittadella” di Parma , tagliando l’Italia, sono arrivati a Marina di Carrara. La CRA “Villa Paola” e “Il Melograno” di Bologna, la CRA “Casa degli Etruschi” di Marzabotto, insieme alla CRA “Nevio Fabbri” di Molinella, hanno scelto il Lido di Pomposa, con una cinquantina di anziani turisti, tra sole, mare, pesce, allegria e foto che raccontano più di mille parole.